Sei in buona compagnia: gli esperti danno consigli sulla guida, noi ti forniamo informazioni sugli eventi, presentiamo interessanti partner di cooperazione, segnaliamo incontri Jaguar in tutto il mondo. Un pacchetto informativo completo.

 

XE Project 8 al Nürburgring

 

Jaguar XE Project 8 è ufficialmente la berlina più veloce al mondo. Ha battuto il record delel berline di serie a quattro porte sul circuito della Nordschleife (anello nord) del Nürburgring. Abbiamo parlato con alcune persone che hanno reso possibile tutto questo e abbiamo chiesto loro di ricostruire per noi questo momento straordinario. 

Sono le 11 del mattino e Vincent Radermecker ha già fatto un giro sulla famosa Nordschleife (anello nord) del Nürburgring. Come collaudatore Jaguar, Vincent ha il compito di testare i limiti delle auto di pre-serie su questo magnifico circuito di 19,3 chilometri, individuando eventuali difetti nella configurazione del veicolo e fornendo agli ingegneri dati che potrebbero aiutarli a migliorare i modelli e i progetti futuri.

 

Tutto questo può sembrare affascinante, ma non è un compito facile. Il Nordschleife, battezzato “inferno verde” dal pilota di Formula 1 Jackie Stewart, è famoso per gli incidenti ad alta velocità quasi quanto lo è per le sue favolose pagine di storia dell’automobilismo. Qui un singolo errore può avere conseguenze catastrofiche. Questo è il motivo per cui numerosi produttori di veicoli, tra cui Jaguar, testano i loro veicoli sul circuito del Nürburgring. Se una macchina può superare la prova di questo circuito allora può superare qualsiasi prova.

 

A volte non è sufficiente superare indenne il tragitto. Il team Special Vehicle Operations Elite, responsabile dello sviluppo della Jaguar XE Project 8, ha voluto fare scalpore con questa berlina in edizione limitata ad alte prestazioni. E con Vincent al volante ci sono riusciti, perché hanno battuto il precedente record sul Nordschleife per le berline di serie. Non è stato facile conquistare il record di 7 minuti e 21,23 secondi su questa enorme lingua di asfalto.

 

È fondamentale guidare sempre con la massima attenzione su ogni minima parte e ogni angolo della pista. Non bisogna né guardarsi indietro né pensare con un anticipo di più di cinque o sei secondi. Questo è l'unico modo per mantenere il controllo. Se hai commesso un errore, ormai è fatto e non ha senso preoccuparsene”spiega Vincent. “Ma non si deve nemmeno pensare a cosa succederà tra 30 secondi. Dipende tutto dalla concentrazione e dalla precisione del momento. Se ti concentri su qualsiasi altra cosa è finita”.

 

La progettazione, lo sviluppo e la costruzione di questa super berlina da 5 litri e 600 CV costruita a mano, attualmente la più potente Jaguar omologata per guida sa strada, è stata una vera sfida. “Abbiamo investito molto tempo ed energie nel perfezionare la superficie della carrozzeria della Project 8 per renderla più aerodinamica possibile”spiega Luke Smith, Senior Designer delle Special Vehicle Operations. “Dal punto di vista del design abbiamo dovuto trovare un equilibrio tra bellezza e funzionalità  ottimizzando le superfici in termini di resistenza all'aria, sollevamento e carico aerodinamico”.Questi sono stati i fattori decisivi che hanno permesso alla vettura di ottenere il nuovo miglior tempo sul circuito del Nürburgring. 


La XE Project 8, con i suoi 600 CV, è la Jaguar con il maggior numero di cavalli

Vengono prodotti solo 300 esemplari in tutto il mondo di questo modello

Tutti i 300 modelli sono assemblati a mano presso il Special Vehicle Operations Technical Centre a Warwickshire, in Inghilterra

“Le ultime settimane prima del nuovo record stabilito da Vincent sono state davvero snervanti” ha aggiunto Jack Lambert, Junior Vehicle Dynamics Engineer per la Project 8. “In linea di massima, era nostro compito assicurarci che sterzo e manovrabilità fossero al meglio. Lavoravamo spesso fino a tarda notte nell’officina di Gaydon” dice sorridendo.

 

Ma il duro lavoro non è stato vano: dopo aver battuto già prima di pranzo il record su pista del più grande rivale della Project 8 nel terzo giorno di test, nel pomeriggio Vincent e il team hanno deciso di fare un ultimo giro. Alle 15.00, grazie a una combinazione di condizioni di pista perfette, temperatura ottimale degli pneumatici e una corsa quasi impeccabile, Vincent ha battuto il suo record personale nell'ultimo giro dell'ultimo giorno della stagione. Questo è stato un finale di stagione grandioso. E il fatto che tutto ciò sia stato ottenuto con un’auto standard, con normali pneumatici da strada, rende questo successo ancora più grande.

 

“Battendo il nostro concorrente principale di quasi 11 secondi abbiamo potuto vedere di cosa è capace la Project 8” afferma Adam Jones, Project Engineering Manager della Project 8, aggiungendo che, nonostante questo primato, il compito di progettisti e ingegneri non è ancora finito. “Perfezioniamo costantemente ogni elemento per ottenere il 100% delle prestazioni. Questo rende l’auto migliore e soprattutto, più veloce di prima”.

 

Queste sono buone notizie per Vincent Radermecker. “Sono stato molto orgoglioso sia del record che dell’opportunità che mi ha offerto da Jaguar” dice Vincent con un sorriso. “Comunque si ha sempre la sensazione di poter guidare un po’ più velocemente su certe parti della pista...”

 

E quando Vincent indossa la sua tuta da corsa e scende risolutamente le scale verso l'immacolato garage del centro di prova si ha la sensazione che questo record verrà battuto di nuovo.

 

 

Testo: Luke Ponsford // Fotografia: Hannah Smiles, Bryn Musselwhite


Jack Lambert, Ingegnere per la dinamica di guida

Vincent Radermecker, Collaudatore: È sempre la curva successiva quella che conta bisogna guidare bene su ogni parte del tracciato.

Adams Jones, Responsabile della tecnologia dei veicoli: Questa macchina mostra di cosa è capace Jaguar."

Luke Smith, Senior Designer

Mappa del sito