Immergetevi insieme a noi nell’universo di Jaguar. In ambiti esclusivi e solitamente riservati. Con noi, potrete conoscere gli sviluppi, le idee future, le menti creative e gli interessanti partner di Jaguar.

 

La curva perfetta

Come pilota automobilistico ed esperto TV, ha avuto modo di “vivere”, con la classe più esclusiva dell’automobilismo, i circuiti di tutto il mondo. Eppure, anche in qualità di direttore della Jaguar Driving Academy Deutschland, viene tuttavia ancora attratto dall’altopiano dell’Eifel. Oggi, Christian Danner ci porta con sé sul leggendario circuito di Nürburgring, dove ci mostrerà come prendere le curve in modo perfetto.

Christian Danner è tornato da qualche giorno da oltreoceano e ha potuto godersi a casa, a sud di Monaco, uno dei pochi fine settimana senza gare. Tuttavia, questo pilota assolutamente entusiasta alla guida di una F-PACE sembra non stancarsi mai dell’automobilismo – infatti siamo in direzione del circuito di Nürburgring. “È il mio grande amore, e non sono soltanto i 20 anni come conduttore, bensì, in totale, 41 anni di automobilismo – e se lo si fa da così tanto tempo, si tratta di qualcosa che ti piace veramente, poiché, diversamente, non si rimarrebbe così a lungo.“ Quale modello di Jaguar ha voluto Christian Danner per il nostro excursus sportivo su uno dei suoi circuiti preferiti e per realizzare la curva perfetta?


Christian Danner alla guida della F-TYPE SVR con motore da 575 CV

Con la Jaguar F-TYPE SVR sulla chicane dell’Eifel

Christian Danner dimostra la corretta tenuta delle mani sul volante per una guida sicura

La scelta è ricaduta sul modello F-TYPE SVR con motore da 575 CV. “In una macchina sportiva, naturalmente si tratta della performance nel suo insieme, dunque non soltanto della potenza del motore bensì anche del telaio, dell’aerodinamica, del sistema frenante così come delle ottiche. Di una macchina sportiva ci si deve innamorare. La combinazione dei diversi elementi deve essere adeguata – proprio come nel modello F-TYPE SVR. Ho sempre spinto Jaguar al suo sviluppo, poiché desideravo un modello ad alta performance indicato anche per la guida sui circuiti. Per quel tipo di impiego, le esigenze sono completamente diverse rispetto all’utilizzo su strada e il modello SVR soddisfa i requisiti per entrambi gli utilizzi in modo eccellente.

Una caratteristica particolare, e famosa in tutto il mondo, delle autostrade tedesche, è costituita dal fatto che, in direzione Nürburgring, per molti chilometri non c’è alcun limite di velocità. Qui, la Jaguar F-TYPE SVR può esprimere al meglio il proprio potenziale in termini di velocità massima, che arriva a 322 km/h, convincendo anche un professionista del mestiere e di grandissima esperienza sul campo come Christian Danner. Il sessantenne bavarese, che come già fece suo padre, si occupa in modo intensivo di sicurezza alla guida, e che, dal 2005, in qualità di direttore della Jaguar Driving Academy Deutschland trasmette agli altri il proprio sapere e le proprie esperienze, guida con la massima concentrazione seppur in modo rilassato.

Giù dall’autostrada e dentro la chicane sulle montagne dell’Eifel: sulla strada secondaria, Christian Danner gioca con gli eccellenti margini di potenza che offre la Jaguar F-TYPE SVR. Accompagnati dall’impressionante tripudio di suoni della otto cilindri, il giaguaro mostra cos’è o cosa sarebbe possibile dal punto di vista della dinamica di guida. Sulle strade pubbliche, naturalmente, il suo potenziale può essere appena espresso, poiché la sicurezza ha l’assoluta priorità. In questo senso, per Christian Danner sono di grande importanza poche regole di base: “Dipende sempre dalle basi. Guidare un’auto ha molto a che vedere con una corretta posizione al sedile e una corretta tenuta delle mani sul volante e da una buona visuale. Applicare queste regole in modo consapevole aumenta incredibilmente la sicurezza di guida“.


Arrivati al Nürburgring, Christian Danner si sente visibilmente nel proprio elemento: “Chi guida per la prima volta su questo circuito può sentirsi incredibilmente perduto. Ci si sente disorientati e si cerca sempre, così come avviene sulle strade pubbliche, di guidare a destra; e le difficoltà nell’orientarsi sono ingenti.“ “Dove sono, che curva è, oppure si trattava di un’altra curva ancora?“ – Per questa ragione, noi della Jaguar Driving Academy cerchiamo, come prima cosa, di trasmettere la dimestichezza con un circuito. Il “segreto“ è presto svelato: si guida da punto a punto. Ci sono punti di riferimento per frenare, per sterzare, c’è l’apice della curva e naturalmente l’uscita dalla curva. Quando si è sul circuito, la successione di questi punti di riferimento aiuta a sentirsi bene.

In realtà è come quando si scia – vale a dire, mi dirigo laddove guardo. Se sulla pista punto un abete, il rischio di colpirlo è molto elevato. In altre parole: sul circuito devo fissare i miei punti di riferimento e guardare sempre in direzione di quello successivo. Questa è la linea ideale, ma per riuscire a farlo è necessario esercizio. Esercitarsi in questo senso, in realtà, è anche incredibilmente divertente, poiché si nota da sé che questo metodo migliora di giro in giro. Mantenere il controllo e non soltanto portare a termine un giro in qualche modo, è ancor più divertente.

I principianti dei circuiti spesso faticano a valutare quanto intensamente possono o dovrebbero frenare. Il modello F-TYPE SVR, per esempio, ha un sistema frenante con dischi in carbonio ceramico della migliore qualità, che consentono di poter frenare molto tardi. Inoltre, la performance dell’auto è solitamente migliore di quanto ci si possa aspettare. In questo senso, è necessario anzitutto familiarizzare e partire con prudenza.


Vista da vicino – la corsia dei box del Nürburgring

Vista da vicino – la corsia dei box del Nürburgring

Grazie agli ausili elettronici, oggi la guida delle auto sportive è diventata molto più sicura. Sono contentissimo, e sollevato, che in questo modo il sovrasterzo possa essere sotto diretto controllo, poiché, sostanzialmente, è sempre qualcosa di negativo e molto difficile da gestire. Se l’auto, invece, è a trazione anteriore – vale a dire è sottosterzante – questo in sé è un bene, poiché procede grazie alla reazione naturale dovuta all’erogazione di potenza. Inoltre, il Torque Vectoring Control, come ausilio supplementare alla guida, è d’aiuto soprattutto per coloro che sono poco esperti dei circuiti.

 

 

Per ogni pilota professionista, il circuito di Nürburgring rappresenta una sorta di sacra istituzione a livello mondiale, sia per la sua storia che per la sua unicità. Per me è stato un punto di svolta e anche un cardine della mia carriera. Qui ho guidato molto spesso e ho anche avuto la grande fortuna di vincere sul circuito del Grand-Prix e sull’anello nord. Sul circuito del Grand-Prix amo le curve, come la S-Schumacher, che è in salita e non particolarmente facile da percorrere. E nell’ultima curva prima del dell’arrivo si può guadagnare molto tempo sul rettilineo. Anch’esso è difficile da percorrere, tuttavia lo trovo grandioso. L’anello nord, lungo 20,8 chilometri, è una curva unica, eccezion fatta per il rettifilo “Döttinger Höhe“. Non vi è nulla che non sia speciale.

 

Il Nürburgring è e resta il circuito più difficile e fantastico, il più pericoloso e incredibile del mondo. Dopo così tanti anni di automobilismo ho veramente avuto modo di guidare su molti circuiti del mondo; ciononostante, l’anello nord del Nürburgring continua ad essere senza pari. E nonostante qui abbia già vinto la 24 Ore e detenga il giro più veloce mai percorso con un’auto di Formula 2, continuo ad avere il massimo rispetto di questo circuito. Lo inizio sempre lentamente per poi accelerare un pò.“ 

 

Testo: Christian Sauer // Fotografia: Dominik Aspach


Il pilota Christian Danner sul suo circuito preferito, il leggendario Nürburgring

Sulla strada secondaria, Christian Danner gioca con gli eccellenti margini di potenza offerti dalla Jaguar F-TYPE SVR.

Jaguar Driving Academy

 

Per coloro che desiderano vivere tutto il ventaglio di prestazioni delle vetture del brand del Giaguaro e perfezionare le proprie capacità, la Jaguar Driving Academy offre una scala di difficoltà differenti. Lì, Christian Danner, con il proprio team di istruttori professionisti, condivide la sua esperienza, a partire dalle basi per arrivare ai circuiti.

   

Per prenotare

Mappa del sito